Come Coinvolgere I Tuoi Dipendenti: 10 Comportamenti Efficaci

dipendenti coinvoltiIl titolare spesso si sente solo al comando, sente tutto il peso delle responsabilità sulle sue spalle. Questa condizione genera molta frustrazione... Per questo motivo è importante riuscire a creare una squadra affiatata e composta da persone valide e leali alle quali demandare compiti. Fare questo però non è molto semplice.
Oggi chi sta al timone di un'azienda si divide in due categorie fondamentali: l'imprenditore ed il manager.

  1. L'imprenditore:
    E' il principale interessato delle sorti dell'azienda, la persona che gestisce la baracca e dona la propria anima per il bene aziendale. Gli imprenditori si dividono a loro volta in due categorie:
    ci sono i Leader che cercano sempre nuove strategie per coinvolgere i propri uomini nel progetto, studiano nuove tecniche e si formano costantemente; e poi ci sono i Boss, che tendono ad accentrare di più il potere e le responsabilità, non delegano i processi e non si fidano dei propri collaboratori (anzi li cambiano in continuazione).
  2. Il Manager:
    E' una figura preparata e formata per assurgere al ruolo di dirigente. Tuttavia, trattandosi di prestatori d'opera di lusso non da l'anima al lavoro e da un momento all'altro può decidere di cambiare azienda, cedendo il proprio servizio all'offerta economica migliore. Questa condizione fa si che non si preoccupi troppo di coinvolgere le persone nel progetto aziendale.

Non importa se appartieni alla prima o alla seconda categoria, devi sapere che se vuoi essere un imprenditore o un manager di valore, il tuo principale cruccio deve essere coinvolgere e motivare i tuoi uomini trasmettendo la tua "vision". Oggi voglio consigliarti 10 comportamenti efficaci per reclutare le persone giuste e motivarle affinché comprendano ed assimilino davvero i tuoi valori aziendali.

1 - Scegli I VALORI DELLa tua AZIENDA

Scegliere la "missione" dell'azienda è la prima cosa. Avere dei valori è un passo fondamentale per costruire il coinvolgimento delle persone. Chiediti: "l'azienda che sto costruendo in che modo intende migliorare il contesto in cui vivo?". Trova una risposta a questa domanda ed avrai definito i valori fondamentali su cui si baserà il tuo modello di business. Come puoi trasmettere tali valori alla tua squadra se tu sesso non li hai scelti e definiti? I tuoi "valori" ad esempio potrebbero essere la voglia di creare qualcosa di utile per una comunità o un collettivo di persone, o ancora l'ambizione di dimostrare le proprie capacità. Scegli il motivo per cui alzarti la mattina e lavorare con dignità e orgoglio.

2 - Cerca persone che condividono i tuoi valori e le tue ambizioni

Non bisogna portare a se "tutte le persone" ma le "persone giuste", perché saranno queste che diventeranno importanti per l'azienda e daranno il loro contributo a renderla grande.
Non basta un incentivo economico per coinvolgere una persona valida... piuttosto il senso di appartenenza nasce da una "sovrapposizione di idee". Cerca persone che la pensano come te, che condividono i tuoi valori e le tue ambizioni, non professionisti in cerca della migliore offerta.
C'è un modo di dire, forse un po' "terra terra" ma sicuramente molto efficace, che devi tenere sempre a mente: "non si può legare il cane con la salsiccia".

3 - CREA UN PERCORSO DI CRESCITA PER I tuoi COLLABORATORI

A volte le aziende hanno progetti per migliorare il prodotto, i servizi, le strategie di marketing, ma non per migliorare le persone. Se desideri far crescere i fatturati, se desideri far crescere la tua azienda, devi fare crescere le persone che compongono il tuo staff!
Metti i tuoi collaboratori nelle condizioni di poter sviluppare un proprio percorso di crescita, che non riguardi solo la formazione "tecnica" , ma anche quella personale e professionale. L'obbiettivo è promuovere le competenze professionali insieme all'autostima del collaboratore.

4 - Trasmetti UNA VISIONE FORTE

Trasmettere una visione forte vi permetterà di mettere in chiaro il posizionamento e la strada che l'azienda si aspetta dal proprio futuro, gli obbiettivi che dovranno essere portati a termine nel breve, medio e lungo termine. Una visione "raggiungibile" si trasforma in una grande fonte di ispirazione per i collaboratori animati dal valore della crescita personale. Il risultato di questi fattori fondamentali è il coinvolgimento profondo nel progetto aziendale

5 - Non accentrare tutto su di te

I collaboratori sono attivi e coinvolti nei progetti quando prendono consapevolezza dell'importanza del ruolo che ricoprono all'interno dell'azienda. Per "coltivare" collaboratori smart e intraprendenti bisogna dare loro l'opportunità di crescere, anche delegando loro mansioni importanti e di grande responsabilità. Se non farai questo, le persone intorno a te si trasformeranno in meri esecutori.

6 - lascia perdere chi si sente " arrivato"

Quando si fa selezione bisognerebbe trovare solo persone votate alla crescita personale.
I collaboratori che hanno voglia di mettersi in gioco sono molto più semplice da coinvolgere nel progetto e nei valori aziendali.
A volte si ha l'esigenza di collaboratori "più esperti", ma questi troppo spesso pensano di essere già arrivati al top e che quindi debbano solo raccogliere i frutti del loro percorso.

7 - ALLONTANA CHI NON ADERISCE AI VALORI AZIENDALI

Se un dipendente, seppur valido, non aderisce al progetto, è contrario ai valori aziendali, non rispetta la cultura aziendale, va allontanato prima possibile! Prima che possa creare una "controcultura".

8 - Aiuta i tuoi collaboratori a eliminare gli alibi

La manutenzione degli uomini è più importante di quella delle macchine. Il controllo delle prestazioni sistematico (vissuto come tecnica costruttiva per migliorarsi e non come qualcosa di negativo) permette di tenere le persone in "focus" aiutandole ad eliminare gli alibi.
Sul posto di lavoro spesso si sente la frase: "i tuoi problemi personali li devi lasciare a casa". Ecco, questa è una grandissima bugia. Tutti i risultati delle persone sono influenzati dallo stress, dai piccoli fallimenti quotidiani che generano frustrazione nelle persone. Un'azienda o un imprenditore leader aiuta i suoi collaboratori a non vivere questi ostacoli come un qualcosa di definitivo ma a superarli.

9 - Forma dei leader e non "capetti"

Un'azienda deve essere sempre guidata da uno o più leader, persone esemplari per i collaboratori, modelli da seguire e a cui ispirarsi fortemente. Quando un'azienda raggiunge risultati importanti si scontra con la difficoltà di mantenere dei leader ai vertici. Questo perché i principali responsabili della crescita aziendale cominciano a farsi la guerra dei meriti, a sentirsi "arrivati" trasformandosi in "capetti".
L'ideale è mantenere sempre un ambiente meritocratico dove lo scopo ultimo è portare avanti il progetto aziendale.

10 - TRASMETTI L'UNICITÀ AZIENDALE

L'attaccamento è un sentimento profondo che le persone maturano quando si rendono conto dell'unicità dell'azienda per cui lavorano. L'appartenenza al progetto è un atto di responsabilità delle persone che non danno mai per scontato di "meritare quel posto per diritto". Per far si che i collaboratori maturino tale riconoscenza ed ammirazione, dovrai creare un'ambiente virtuoso dove ogni membro della squadra possa sentirsi parte attiva del progetto e non solo meri esecutori.

Lascia un commento