Rete Commerciale E Venditori In Outsourcing: Conviene?

outsourcingI vostri venditori fanno fatica a piazzare prodotti e servizi? Non avete tempo per valutare, seguire ed analizzare i risultati della vostra rete vendita? Una buona soluzione potrebbe essere l'outsourcing!
Ma cosa significa di preciso? Quali sono vantaggi e svantaggi e quando conviene davvero ricorrere alla vendita in Outsourcing? Scopriamolo insieme in questo articolo… Ecco tutte le verità!

Outsourcing: cosa significa?

L'outsourcing è una pratica utilizzata da diverse società per ridurre i costi, trasferendo o "esternalizzando" parti di lavoro a fornitori o aziende terze.
In pratica significa "delegare" determinate funzioni a professionisti che possono svolgerle meglio di come potremmo fare internamente. Se usata correttamente, l'outsourcing è una strategia di risparmio particolarmente efficace.

Rete Commerciale E Venditori In Outsourcing

Il concetto di Outsourcing può essere esteso anche al ramo commerciale. In questo caso si intende la delegazione dei processi di vendita a specialisti esterni. Immaginate di avere a vostra disposizione dei veri e propri "squali" della vendita, talmente bravi che riuscirebbero a "vendere ghiaccio agli eschimesi"; professionisti specializzati che sanno esattamente cosa fare e non necessitano di alcuna formazione... Sarebbe un sogno!
La verità però è un tantino diversa e l'assunzione di venditori esterni può comportare alcuni inconvenienti. Di seguito trovate PRO e CONTRO su cui riflettere prima di prendere una decisione in merito alle vendite in outsourcing.

Vantaggi

  1. Risparmio di tempo: Nessun personale da formare o meeting di pianificazione da organizzare. L'assunzione di venditori esterni vi farà risparmiare un sacco di tempo che potrete investire nella crescita di altri settori della vostra azienda. Scegliendo in modo attento e saggio l'azienda a cui esternalizzare i processi di vendita, potrete investire il vostro tempo in altri campi.
  2. Maggiore Flessibilità: Un altro vantaggio per l'outsourcing è la maggiore flessibilità riguardo agli interventi nel mercato. Immaginate di operare in un mercato in cui non si hanno certezze sul futuro, grazie all'outsourcing potrete aumentare o ridurre sforzi ed investimenti in modo parecchio flessibile. In fondo è più facile ed "etico" ridurre il budget destinato alla sezione vendita, piuttosto che licenziare un dipendente stipendiato.
  3. Risultati migliori: Le aziende di appuntamento "B2B" mettono a disposizione esperti nella vendita "face to face", capaci di fare la differenza nella loro nicchia. Conoscono le migliori tecniche e metodologie di vendita ed hanno maggiori probabilità di piazzare un prodotto o un servizio rispetto a quelle che avresti tu.

Svantaggi

  1. Meno controllo sul processo di vendita: La natura dell'outsourcing impone che avrete inevitabilmente meno controllo sul modo in cui vengono svolti i compiti. Ma questo non significa che non avrai alcuno strumento di supervisione. Una buona società di vendita vi fornirà l'accesso a ai dati relativi a contatti, vendite e conversioni, in modo tale da permettervi indagini qualitative sui risultati.
  2. Difficoltà nel trasmettere il "Valore Aziendale": per assicurarsi che un cliente rinnovi il proprio contratto negli anni a seguire all'acquisto del bene o del servizio da voi offerto, è importante riuscire a trasmettere i "valori" che caratterizzano in modo positivo la vostra azienda. Ovviamente un venditore interno che si sente parte integrante di una "famiglia", riuscirà a trasmettere la vostra "cultura aziendale" in modo molto più semplice rispetto ad un professionista esterno. Per eliminare questo svantaggio il più possibile, è importante scegliere dei partner che abbiano esperienza di vendita nel vostro specifico settore, ma soprattutto è fondamentale sviluppare con essi delle sinergie in termini di metodo ed etica del lavoro.
  3. Investimento economico: qualità, competenza e risultati, si pagano!
    Purtroppo l'assunzione di un'azienda esterna richiede un investimento non indifferente.
    Non dimenticate di pesare il valore complessivo dei risultati che state pagando.

Quando ricorrere alla vendita in Outsourcing?

L'outsourcing della vendita può avere diverse tipologie d'approccio e differenti livelli di complessità. Generalmente tale servizio presuppone che l'azienda disponga di un brand forte, prodotti/servizi ben posizionati nel mercato, ed efficaci strategie di marketing interno.
Se la vostra azienda è sana e dispone di un reparto marketing efficiente, la vendita in Outsourcing è una soluzione altamente consigliata per massimizzare ancor più i risultati.

Il servizio può anche essere pensato in termini di "affiancamento" o di "coaching", per un periodo di tempo limitato, con l'obiettivo, una volta ottimizzato e potenziato, di ritornare ad essere parte interna e integrante dei processi aziendali.
In questi termini, l'outsourcing potrebbe essere una soluzione valida per le aziende che intendono qualificare, valorizzare e potenziare le proprie metodologie, con l'obiettivo di acquisire le giuste competenze per una gestione autonoma ed efficiente del proprio business.

Lascia un commento