Come Condurre Una Trattativa Per L'acquisto Di Una Casa?

Acquisto casaL'acquisto di una proprietà è una delle transazioni finanziarie più grandi e difficili da compiere, indipendentemente dal fatto che tu sia un acquirente occasionale o un investitore immobiliare. D'altronde, quando bisogna spendere cifre a 5 o 6 zeri, è logico valutare nel dettaglio la strategie più efficaci per concludere il miglior affare possibile. E' necessario adottare la giusta tattica per comprendere la psicologia e le motivazioni di tutte le parti coinvolte nella vendita, solo in questo modo avrai in mano il pallino del gioco e sarai in grado di negoziare condizioni favorevoli.
Ecco a te una semplice guida utile per concludere con successo una trattativa per l'acquisto di un immobile!

1 - Fai un'adeguata ricerca di mercato

E' impossibile capire il valore di una proprietà se prima non si è fatta un'adeguata ricerca di mercato. Compara i prezzi sui siti di vendita online o sui portali immobiliari, chiedi un parere ad un esperto, ispeziona proprietà simili situate nella stessa zona per cercare di fare un confronto. Chiediti: "Di recente, a quale prezzo sono stati venduti altri immobili simili nelle vicinanze?" o ancora "in che direzione va il mercato immobiliare in questo quartiere, zona, comune, città?".

2 - Osserva e Ascolta

Quando visiti un'abitazione potenzialmente interessante, concentrati sull'ambiente, ascolta attentamente eventuali rumori molesti (traffico, vicinato, ecc.) e verifica la presenza di problemi di natura costruttiva (infiltrazioni, umidità e condensa, effetti dovuti alla cattiva posa in opera della pavimentazione, impiantistica malfunzionante, datata o fuori norma), magari facendoti accompagnare da un amico esperto che lavora nel settore edile.

3 - Chiedi MAGGIORI INFORMAZIONI, ma solo dopo aver concluso il tour

Durante la visita non è consigliabile tempestare di domande il venditore, piuttosto attendi di aver concluso il tour dell'abitazione prima di chiedere informazioni aggiuntive come la presenza di eventuali spese condominiali, ecc.
Se ti concentri esclusivamente su ciò che dice il venditore durante la visita, rischi di non cogliere problemi e dettagli che possono rivelarsi particolarmente utili durante la trattativa vera e propria.

4 - Informati sui motivi di vendita e "studia" il venditore

Più sai sul venditore, e più puoi personalizzare la tua offerta. Chiedi i motivi di vendita. Ad esempio, se il venditore deve trasferirsi in un'altra città per ragioni lavorative o magari ha una causa di divorzio in corso, molto probabilmente è seriamente intenzionato a chiudere l'affare nel minor tempo possibile. Invece se il venditore è un multiproprietario immobiliare, sicuramente sarà disposto ad attendere e rimandare pur di vendere al miglior prezzo.

5 - Mostrati interessato...

Molte persone credono che il modo migliore per far abbassare le pretese del venditore sia mostrarsi disinteressati e "demolire" l'immobile, svalutandolo pubblicamente e minimizzando le caratteristiche positive. In realtà in questo modo si diventa indisponenti e ci si mostra scortesi e stupidi.
Piuttosto cerca di essere sempre gentile e mostrati interessato. Parla al venditore di ciò che ti piace della casa e racconta i tuoi progetti futuri. Ad esempio tu e la tua compagna desiderate un bambino? Prova a fantasticare sulla possibilità che il bimbo muova i suoi primi passi proprio nel corridoio della sua casa...
Alcuni venditori particolarmente affezionati all'immobile preferiscono cedere la casa a qualcuno che possa amarla tanto quanto l'hanno amata loro.

6 - ... MA NON INNAMORARTI DELLA CASA

Dopo mesi di ricerca hai finalmente trovato una proprietà che soddisfa tutte le tue esigenze: nella posizione giusta e con le caratteristiche giuste, insomma è la casa dei tuoi sogni!
Ecco, spesso proprio in queste situazioni si compie un grave errore: quello di innamorarsi di un immobile!
Mostrati interessato ma non affezionarti troppo all'idea di vivere lì. Se il venditore capisce che desideri la sua casa più di qualunque altra, può beneficiare di una posizione di vantaggio durante la trattativa.
Ricordati, esistono diverse case adatte a te...

7 - Fai un'offerta intelligente

Le offerte ridicole hanno successo solo se il venditore è ingenuo, disperato o non conosce il vero valore della proprietà. Nella maggior parte dei casi, il venditore sa il fatto proprio, pertanto è meglio presentare un'offerta adeguata per evitare di essere considerati dei perdi tempo irrispettosi.

Fai un'attenta valutazione dell'immobile basandoti su:

  • Redditività degli immobili simile in zona
  • Valore ipotetico in funzione dei mq calpestabili effettivi
  • Stato dell'immobile

Dopo aver stimato il valore, sei pronto per presentare la tua offerta, tenendo conto che:

  • Nel caso in cui sia necessaria una ristrutturazione, è consuetudine chiedere uno sconto di circa il 75% del costo delle spese, da sottrarre al valore ipotetico dello stabile se fosse in condizioni pari al nuovo.
  • Generalmente uno sconto fra l'8% ed il 20% viene considerato sensato
  • La maggior parte dei venditori si attendono (e sono disposti ad accettare) un'offerta più bassa di circa il 10% rispetto al valore di mercato.

Lascia un commento